Ville

Villa La Meridiana a Leuca

Santa Maria di Leuca è una località turistica molto rinomata, sia per la sua location, al confine tra il mare infinito e la terraferma, che per le sue bellezze architettoniche: le splendide ville ottocentesche.

Le ville rendono Leuca, anticamente semplice borgo di pescatori, un luogo distinto e nobile e passeggiare sul lungomare regala forti emozioni. Basta chiudere gli occhi per ritornare in un istante ai tempi in cui i nobili, che avevano da poco fatto edificare le proprie dimore, passeggiavano a piedi o in carrozza su quelle stesse strade ora solcate da auto e moderni mezzi di trasporto.

L’arredo e le strutture stesse lasciano a bocca aperta, anche per la storia che narrano i singoli mattoni. Ognuna di queste ville, inoltre, possedeva una piccola dependance a ridosso del mare. La struttura, dalla forma di un capanno, veniva denominata dagli abitanti del luogo, bagnarola; anticamente, la sua funzione era quella di nascondere dagli occhi indiscreti dei pescatori e dei popolani le signore nobili che, nei mesi estivi, godevano di lunghi bagni nelle acque cristalline del mare di Leuca.

Le bagnarole, che riprendevano nello stile e nei colori la struttura della villa principale, solitamente venivano costruite in legno o in muratura. Attualmente le strutture in legno sono state rimosse, anche perché deteriorate dal tempo e dal mare, mentre di quelle in muratura ve ne sono ancora un paio visibili, seppur ormai cadute in disuso.

Certamente, ogni villa ha le sue caratteristiche peculiari e uno stile del tutto originale che varia dal francese, al gotico, allo ionico, dal cinese, al pompeiano, tuttavia, quantomeno nell’assetto originario, vi erano alcuni elementi ricorrenti nella struttura di ognuna di queste opere architettoniche, alcuni dei quali oggi meno visibili, a causa delle varie ristrutturazioni. Ogni villa, infatti, ha un ampio parco anteriore e un giardino posteriore; quest’ultimo solitamente utilizzato per la coltivazione di ortaggi e frutti, necessari per il sostentamento della famiglia. Inoltre, all’interno del parco vi è, in genere, una cappella votiva dedicata alla Madonna, per ricevere gli auspici della Vergine.

Ulteriori elementi essenziali e immancabili in ogni costruzione nobile di Santa Maria di Leuca sono un pozzo per la raccolta dell’acqua potabile e, ovviamente, una stalla per i cavalli e una rimessa per le carrozze, mezzo di trasporto dell’epoca.

Curiosità: più o meno tutte le ville sono coeve, tuttavia la prima ad essere realizzata fu Villa Romasi, intorno al 1700. Ma solo a partire dalla metà dell’ottocento Leuca, divenendo residenza estiva dell’aristocrazia pugliese, attirò i nobili che decisero di costruirvi le proprie dimore, nei punti più panoramici.

Ville Aperte a Santa Maria di Leuca

Ogni anno viene dedicata una giornata alla libera fruizione delle ville da parte dei turisti e dei curiosi: i proprietari, infatti, decidono di lasciar visitare liberamente le strutture per farne ammirarne le fattezze e la bellezza dei giardini. clicca qui per avere maggior informazioni sull’evento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *